"Get the Flash Player" "to see this gallery."

News

05/03/2012 - Trikids: un ottimo inverno


Con febbraio è finita la prima fase di preparazione dei nostri baldi kids che, complici i primi caldi di primavera, scalpitano in vista delle prime gare multidisciplinari e delle trasferte di squadra.

L’inverno in realtà ha già dato indicazioni importanti: innanzitutto l’arrivo di Chiara e Dario che sono già parte integrante del gruppo (che quest’anno va dai 4 ai 15 anni!), poi le “promozioni” in acqua di tutti i nostri minicuccioli Aurora, Gabriele, Giada e Marco che sono passati al livello successivo, così come Alessandro Pola e Martina.

Dal punto di vista agonistico i primi a debuttare sono stati i più grandi con Alessandro Grimaldi e Lorenzo, impegnati nei ciclocross della Federciclismo già da metà novembre! Luca si è invece concentrato sul nuoto, meritandosi un posto nella squadra di nuoto agonistico e partecipando ai raduni CIR insieme ad Aurora e Michele. Per tutti loro, dopo la novità di quest’anno degli allenamenti sui rulli, sono già iniziate le uscite in strada.

Tra i giovanissimi gli unici che ancora non si sono “attaccati il numero” sono stati Alessandro Pola e Simone, fermati dall’influenza; Cassandra ha invece gareggiato nella campestre di Pieve valida per il Bologna Cross, insieme a Ruth che ha collezionato anche tante gare di nuoto facendo già registrare bei miglioramenti.

Non si può poi non citare il risultato più bello di questa primissima parte di stagione, che ha rappresentato per la nostra squadra una prima assoluta: Michele è stato convocato a San Vincenzo (LI), per un collegiale con i migliori coetanei d’Italia!

Grazie ai risultati della scorsa stagione e ai tempi realizzati nel raduno interregionale di Parma, si è guadagnato la partecipazione al collegiale guidato dai responsabili nazionali dell’attività giovanile. Qui le giovani speranze del triathlon italiano si sono ritrovate davvero in ottima compagnia: nella stessa struttura sono stati a contatto, tra gli altri, con gli atleti della nazionale maggiore, i professionisti della Lampre, una rappresentativa FIDAL, i campioni della DDS e i ciclisti della Dal Fiume. Molto bella anche la cornice: strade larghe con ciclabili che sembran fatte apposta per allenarsi, tra i riflessi del Tirreno e i primi strappi dell’Appennino.

Davvero un bel premio dopo l’impegno costante nei sei anni da giovanissimo!

Ma sentiamo da lui com’è andata: allora Michele, come sono stati questi tre giorni? Molto impegnativi, ho fatto un sacco di fatica! Anche se allenarsi in riva al mare è bellissimo, arrivavo a sera cotto!

Cosa porti a casa di questa esperienza? Tanta felicità, perché mi sono allenato con la nazionale di triathlon. In più ho fatto nuovi amici e ho provato cose per nuove, come il ciclo mulino.

Il triathlon è uno sport molto impegnativo, come organizzi le tue giornate tra studio, sport, amici...? Beh la mattina vado a scuola, frequento la III media, mangio, vado ad allenamento e poi compiti, che purtroppo mi impegnano fino a sera e a volte anche dopo cena. Il sabato e la domenica mi vedo con i miei amici.

Tornando indietro, perché hai scelto il triathlon? Facevo solo nuoto, poi ho provato il triathlon e, anche se avevo risultati peggiori, mi è piaciuto di più perché è molto più emozionante, così ho continuato ad allenarmi anche in bici e di corsa.

Che obbiettivi hai per il futuro? Vorrei migliorare i miei tempi e magari fare dei bei risultati nelle gare più importanti.

Un sogno nel cassetto? Da grande vorrei fare sport ad alto livello così potrei girare il mondo!

 

Video del G.S. Fiamme Oro sul raduno


 
Cerca nel sito
I nostri sponsor

Metti il casco!

Banner